Rassegna stampa

 

26/06/2007

IL GIORNALE DI MONZA

INFORTUNI: LANZETTA DA UNA MANO ALLE IMPRESE


Rivoluzionario accordo tra Confindustria Monza Brianza e l’Istituto italiano di microchirurgia della mano. Gli operai di oltre 800 aziende della Brianza ora potranno ricevere le cure del famoso mago dei trapianti.

Dieci infortuni sul lavoro in Brianza? Sette colpiscono mani e braccia.
Un danno incalcolabile -umano ed economico- in una provincia che fa della proverbiale manualità dei propri operai un marchio di fabbrica e di eccellenza. Basta che un artigiano perda il dito di una mano. E, come minimo, resta a casa dal lavoro per 168 giorni. E il conto? Lo paghiamo tutti noi e le aziende. Un costo sociale inevitabile?

«Nient'affatto -ha risposto sicuro Marco Lanzetta- il mago dei trapianti della mano ha appena siglato un importante accordo con Confindustria Monza e Brianza. Un progetto che già a partire dal nome - «Mano sicura» - rivela il suo carattere rivoluzionario: «Gli operai come i ricchi capitani d'industria -ha spiegato Lanzetta- potranno d'ora in poi essere sicuri di ricevere cure di prim'ordine da medici specializzati nella cura della mano. E potranno essere sicuri di recuperare il massimo livello di funzionalità e di efficienza possibili, di essere reinseriti nel posto di lavoro nel minor tempo possibile».

Un grande risultato, insomma, anche in termini di riduzione delle invalidità. Impensabile solo pochi anni fa.

«Eppure il nostro metodo -ha proseguito Lanzetta- è semplice. Entro 48 ore dall'infortunio gli operai convenzionati con l'Istituto italiano di chirurgia della mano potranno ricevere l'assistenza più completa nelle tre strutture convenzionate con l'Istituto italiano di microchirurgia della mano: la Clinica Zucchi di Monza e due strutture a Milano e Roma».

Ancora più rivoluzionario il fatto che gli operai potranno permettersi cure di prim'ordine, finora riservate a pochi fortunati.

«Un servizio così eccellente -ha assicurato Lanzetta- costerà appena qualche decina di euro a dipendente assicurato. Abbiamo la possibilità di dare un servizio medico-chirurgico tra i più avanzati al mondo, con ampie garanzie di guarigione e pieno recupero delle funzionalità compromesse a ognuna delle nostre 800 aziende. Abbiamo pensato di offrire questo servizio perché nelle nostre aziende tessili, chimiche, metalmeccaniche, manifatturiere, edili, alimentari e per la lavorazione del legno, gli infortuni agli arti superiori sono all'ordine del giorno, e comunque in misura maggiore rispetto alle altre aree del Paese».

DOVE SIAMO

Telefono: +39 039 324 306
E-Mail: fisioterapia@iicm.it
Indirizzo: Vicolo Scuole 5 - Monza - IT