Rassegna stampa

 

09/01/2007

IL GIORNALE DI MONZA

LANZETTA TORNA AD OPERARE A MONZA

Il professor Marco Lanzetta è tornato ad operare a Monza. Il mago mondiale della microchirurgia della mano, dopo il «divorzio» dall’ospedale San Gerardo avvenuto la scorsa estate, dall’inizio del 2007 lavora alla clinica Zucchi. Nei giorni scorsi è stato infatti ufficializzato un accordo di collaborazione tra gli Istituti clinici Zucchi (che comprendono gli istituti ospedalieri di Monza, Carate e il poliambulatorio di Brugherio) e l’Istituto italiano di Chirurgia della mano che ha sede in vicolo Scuole ed è diretto dallo stesso professor Lanzetta. Almeno per ora, però, non torneranno a Monza i tempi degli interventi da prima pagina di trapianto alla mano, come quello al quale il professor Lanzetta sottopose alcuni anni fa la bambina vittima di «Unabomber». Questo nuovo accordo, infatti, in questa prima fase, prevede soltanto interventi su pazienti che hanno subito incidenti o che presentano patologie particolari agli arti superiori. Operazioni chirurgiche più semplici i cui costi per i pazienti verranno coperti direttamente dal Servizio sanitario nazionale. «E’ per noi un’importante opportunità e motivo di orgoglio - ha spiegato il dottor Massimo Castoldi, direttore sanitario della Zucchi di Monza - Questa collaborazione è nata da un contatto casuale, da una semplice chiacchierata che si è presto trasformata in un interessante progetto. Per noi è senza dubbio motivo di vanto porter collaborare con professionisti che sul territorio di Monza e Brianza hanno creato un polo di rilevanza mondiale nell’ambito della chirurgia e della microchirurgia della mano. Almeno in una prima fase ci limiteremo agli interventi più semplici e richiesti». A pochi giorni dall’ufficializzazione di questo accordo si è già formata una lunga lista di attesa: sono circa duecento le richieste di intervento provenienti dalla Lombardia, da altre parti d’Italia e persino dall’estero. Per ora non è ancora stato istituito un vero e proprio reparto di Chirurgia della mano e i pazienti verranno ricoverati in Ortopedia. Grande la soddisfazione del professor Marco Lanzetta che proseguirà la sua prestigiosa carriera chirurgica anche in altri ospedali stranieri soprattutto per quanto riguarda gli straordinari interventi di trapianto della mano che lo hanno reso famoso in tutto il mondo. «Con questo accordo con gli Istituti Zucchi - ha commentato il noto chirurgo - realizziamo uno degli obiettivi principali dell’Istituto italiano di chirurgia della mano. Cioè offrire a tutti i nostri pazienti, avvalendosi anche del Servizio sanitario nazionale, una prestazione altamente qualificata, utilizzando le più moderne tecniche chirurgiche e i materiali più innovativi»

DOVE SIAMO

Telefono: +39 039 324 306
E-Mail: fisioterapia@iicm.it
Indirizzo: Vicolo Scuole 5 - Monza - IT