Rassegna stampa

 

19/09/2008

LEGGO - MILANO

LANZETTA: "PRONTI A OPERARE LE MANI IN UTERO"



Dopo il trapianto di mano, a Monza sono pronti a operare manine e piedini malformati già in utero. Una sfida che il Professor Marco Lanzetta, direttore dell’Istituto Italiano di Chirurgia della Mano, ha lanciato a 10 anni dal primo trapianto, eseguito in Francia, a cui egli stesso collaborò.

Al Professore manca però un partner importante: il ginecologo con tanto di équipe completa che lo possa affiancare. Lanzetta ha illustrato i buoni esiti di uno dei tre trapianti di mano effettuati al San Gerardo di Monza. Al suo fianco c’era, infatti, Domenico D’Amico, magazziniere, 39 anni, cui il professore nel 2002 trapiantò una mano e che ha ripreso il suo lavoro con il carrello elevatore.

Lanzetta, che ha imparato le tecniche dell’intervento in utero negli USA, è però affascinato da un’operazione che in America hanno alcune decine di volte, che consente il normale sviluppo degli arti in un feto geneticamente sano ma il cui sviluppo è limitato dalle “briglie amniotiche”, lunghe fibre in grado di impigliarsi attorno a qualche parte del feto, costituendo una costrizione meccanica allo sviluppo di quella parte.

DOVE SIAMO

Telefono: +39 039 324 306
E-Mail: fisioterapia@iicm.it
Indirizzo: Vicolo Scuole 5 - Monza - IT